Esplode la stufa mentre la accende Ustionato capo della polizia di Montello

Esplode la stufa mentre la accende
Ustionato capo della polizia di Montello

Il vigile è ora ricoverato in prognosi riservata agli Spedali Civili di Brescia, ma non sembrerebbe in pericolo di vita. Ha riportato ustioni in particolare alle mani e ad una spalla.

È stato investito da una fiammata in un cascinale di sua proprietà, mentre stava accendendo la stufa a pellet che è esplosa improvvisamente: è rimasto ustionato domenica mattina Mirko Pagani, 44 anni, comandante della polizia locale di Montello e residente a Urago d’Oglio, nel Bresciano. Il vigile è ora ricoverato in prognosi riservata agli Spedali Civili di Brescia, ma non sembrerebbe in pericolo di vita. Ha riportato ustioni in particolare alle mani e ad una spalla.

Inizialmente Pagani era stato sedato dal personale medico per via delle estese bruciature, ma nelle ultime ore si è risvegliato. Sono in corso accertamenti per stabilire se quanto accaduto abbia avuto conseguenze anche a livello polmonare: Pagani infatti ha respirato le emissioni sprigionate dalla stufa esplosa e potrebbe aver riportato delle forme di intossicazione.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 10 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA