La notte dei bufo bufo si avvicina Si cercano volontari «salva rospi»

La notte dei bufo bufo si avvicina
Si cercano volontari «salva rospi»

Si avvicina la stagione delle migrazioni dei bufo bufo e le Guardie ecologiche volontarie sono in pista per il salvataggio dei rospi che rischiano la vita lungo le carreggiate.

Cercasi disperatamente volontari «salva rospi». Si avvicina la stagione delle migrazioni dei bufo bufo e le Guardie ecologiche volontarie sono in pista per il salvataggio dei rospi che rischiano la vita lungo le carreggiate. Ma da sole non possono farcela a coprire la migrazione dal tramonto all’alba: ecco dunque che tutti i cittadini appassionati della natura possono dare una mano.

Una task force delle Guardie ecologiche volontarie (Gev) della Stazione sperimentale regionale anfibi del lago d’Endine e della Comunità montana dei laghi si incontrerà alle 20,30 del 16 febbraio nella sede operativa della Comunità montana a Casazza. Si stabiliranno i turni di intervento per i volontari «salva rospi», cercando di trovare la quadra per coprire con 7 o 8 persone tutte le serate (i rospi migrano al tramonto e all’alba) nell’arco di settimane tra marzo e metà aprile circa.

La Comunità montana si occuperà, a partire dal 1° marzo, della posa dei circa 3,5 chilometri di barriere di contenimento e raccolta degli anfibi lungo la carreggiata. Data la mole dell’impresa, sarà bene accetto l’aiuto di tutti i cittadini: «Nel corso dell’incontro spiegheremo le modalità di salvataggio» spiega Giovanni Giovine, coordinatore della Stazione sperimentale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA