La roggia si tinge di rosso Allarme a Costa di Mezzate
La roggia è diventata rossa

La roggia si tinge di rosso
Allarme a Costa di Mezzate

Nel giorno di San Valentino la roggia Borgogna, a Costa di Mezzate, si è tinta di rosso. E certamente non è stato il gesto romantico di Cupido. Fatto sta che il tratto in cui la roggia è «arrossita» improvvisamente, si trova nel punto più strategico del paese, ai piedi del castello e a fianco del comune.

La roggia Borgogna è una diramazione del fiume Serio, lunga circa 18 chilometri, e passa anche da Villa di Serio, Torre de’ Roveri, Albano per poi arrivare a Costa di Mezzate. Punto incriminato. Su quanto accaduto sono in corso accertamenti: tra le ipotesi più probabili si pensa allo sversamento di qualche sostanza di scarto. Ma è un’ipotesi in attesa di conferma.

È infatti partita la procedura per risalire al causa del fenomeno. Nel pomeriggio sono stati allertati tutti gli enti competenti, dalla Polizia provinciale all’Arpa di Bergamo e all’amministrazione comunale. «Siamo stati informati di quanto accaduto da un cittadino – ricostruisce il vicesindaco e assessore all’Urbanistica e al Bilancio Giuseppe Savoldi - non si era mai verificato prima nel nostro territorio. La roggia è in regime di minima piena. È stata aperta l’indagine per risalire alle responsabilità di questo fatto. Per ora non abbiamo risposte su questo fronte. Dal punto di vista procedurale la macchina si è attivata: il cittadino ha segnalato l’episodio ai carabinieri. È stata informata la Polizia provinciale e la Protezione civile che ha avvisato Arpa. Il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune ha effettuato un sopralluogo». Nella zona è installata una telecamera di videosorveglianza, ma è molto distante dal tratto di roggia e potrebbe non aver ripreso nulla di significativo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA