Ruba 100 kg di rame al cimitero Endine, in manette un 26enne
I danni al cimitero di Endine

Ruba 100 kg di rame al cimitero
Endine, in manette un 26enne

D’origine rumena, è stato condannato a 2 anni. Il suo complice è riuscito a dileguarsi.

Cento chilogrammi di rame, sotto forma di dieci pluviali della lunghezza di due o tre metri ciascuno e di una conversa di tre metri: è il bottino del raid nel cimitero di Endine Gaiano nella notte tra domenica e lunedì. Autori della razzia due uomini intercettati nelle prime ore del mattino dai carabinieri di Clusone a bordo di una Rover lungo la statale 42, a Borgo di Terzo.

La vettura, alla vista della pattuglia, ha immediatamente spento i fari e ha fatto inversione di marcia, cercando una veloce fuga in direzione Lovere. I militari si sono così messi all’inseguimento e, pochi chilometri dopo, hanno prima notato il mezzo abbandonato lungo il ciglio della strada e poi hanno sorpreso i due fuggitivi a piedi, mentre tentavano di dileguarsi. Uno è riuscito ad addentrarsi in un bosco, mentre l’altro non è stato altrettanto rapido e, dopo essersi tuffato in un corso d’acqua per un’ultima disperata fuga, è stato raggiunto e arrestato per furto aggravato e porto abusivo di chiavi e grimaldelli. È un 26enne di origine rumena, condannato in direttissima a 2 anni.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 28 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA