Schianto sull’autostrada A7, due morti Monasterolo piange Enrico Lazzaroni
Il furgone su cui viaggiavano i tre operai

Schianto sull’autostrada A7, due morti
Monasterolo piange Enrico Lazzaroni

L’operaio bergamasco, di 53 anni, è morto sulla Genova-Milano insieme a un collega milanese: fatale l’impatto tra il loro furgone e un tir. Sul veicolo c’era anche un altro compagno di lavoro, un marocchino domiciliato a Milano, che è rimasto ferito in modo lieve.

Un tragico incidente sull’autostrada A7 Genova-Milano, all’altezza dell’area di sosta di Dorno nel Pavese, mercoledì 14 giugno è costato la vita a due persone, mentre una terza, più fortunata, è rimasta soltanto leggermente ferita. Una delle vittime è un operaio bergamasco: Enrico Lazzaroni, 53 anni, di Monasterolo del Castello. Secondo le prime ricostruzioni, con due colleghi milanesi della ditta «Isolgamma Snc» la cui sede si trova a Casazza, stava tornando a Bergamo passando da Milano, dove i colleghi sarebbero scesi, dopo una giornata di lavoro in un cantiere a Genova. Verso le 16,30, per cause ancora da accertare, sembra che il furgone sul quale i tre stavano viaggiando abbia sbandato e sia finito contro un tir che li precedeva. A pochi metri dalla piazzola di servizio di Dorno, tra Casei Gerola e Gropello Cairoli, l’impatto è stato violentissimo e purtroppo fatale per due dei tre operai sul furgone. Il terzo, invece, ha riportato traumi non gravi. Illeso il conducente del tir. Enrico Lazzaroni lascia la moglie e due figli.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 16 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA