Telgate, banda del botto esagera col gas  Il boato sveglia la gente, fuga a mani vuote

Telgate, banda del botto esagera col gas
Il boato sveglia la gente, fuga a mani vuote

Distrutto col gas il bancomat in via Morenghi. Malviventi messi in fuga dalle guardie giurate. In pezzi vetrata e soletta, danni anche ai vicini.

Un forte boato ha svegliato tutta Telgate l’altra notte: opera della banda del botto che poco prima delle due ha fatto saltare in aria il bancomat della Banca Popolare di Bergamo – Ubi, in via Morenghi, zona residenziale del paese. Si tratta del secondo colpo eseguito con la stessa modalità in un mese e mezzo: a febbraio i malviventi avevano fatto esplodere il bancomat di Unicredit. Anche l’altra notte un bancomat è stato divelto con l’esplosivo. Ma il blitz , diversamente da quello di febbraio, non è andato a segno, le guardie giurate hanno sorpreso i ladri costringendoli a darsi alla fuga senza bottino.

botto telgate - il tubo messo dai ladri

botto telgate - il tubo messo dai ladri
(Foto by Monica Armeli)

«Ho sentito del fracasso all’una e 55 minuti, io e mia moglie ci siamo svegliati. – racconta un residente – Due uomini sono usciti da un’auto, un altro faceva il palo più avanti. I due complici hanno usato un piccone per aprire l’entrata del bancomat. Uno era italiano, l’altro straniero». Il raid dell’altra notte ha lasciato segni anche alle abitazioni vicine. I vetri delle finestre di un appartamento della zona si sono frantumati.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 19 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA