«Alzano, 100 decessi in un mese» Sindaco: neanche arrivate le mascherine

«Alzano, 100 decessi in un mese»
Sindaco: neanche arrivate le mascherine

Ad Alzano Lombardo, uno dei centri della Bergamasca più colpiti dal coronavirus, dal 23 febbraio a oggi si sono registrati 100 decessi, contro gli 11 dello stesso periodo dell’anno scorso. Lo ha reso noto il sindaco, Camillo Bertocchi, sottolineando che «dopo un mese, nemmeno una mascherina è pervenuta dalle istituzioni sovraordinate».

Bertocchi ha annunciato che fra gli ultimi scomparsi c’è anche Gian Pietro Rizzi, uno de suoi predecessori, alla guida dal 1978 al 1980 del Comune di circa 14mila abitanti. «Il dato ufficiale di decessi per Coronavirus ad Alzano diramati dalla Prefettura è invece 24. Pur non essendo ovviamente in grado di dire se i restanti decessi siano imputabili al virus, lo scostamento dei dati pare eloquente e chiaro nella sua drammaticità», ha spiegato in un post su Facebook, sottolineando che «se non fosse per i benefattori che fino ad oggi ci hanno aiutato e sostenuto (e sono tanti) non riusciremmo a fare nulla di quanto stiamo facendo con grande impegno e fatica per la nostra comunità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA