Assalto di automobili in Valvertova Scattano multe e chiusura della strada
La foto della Valvertova (Foto by Marco Rosato)

Assalto di automobili in Valvertova
Scattano multe e chiusura della strada

L’afflusso abnorme e imprevisto di bergamaschi e turisti nella giornata domenicale in Valvertova, complice il clima decisamente estivo, e la colonna di veicoli (oltre una trentina) parcheggiati lungo la stretta strada di accesso alla Valle, ha creato non pochi problemi anche di ordine pubblico e mobilitato amministratori, polizia locale e Carabinieri colti di sorpresa dalla presenza di tanta gente.

La segnalazione della situazione caotica creatasi lungo la strada di accesso alla località presa d’assalto fin dal mattino, è stata segnalata al sindaco di Vertova Luigi Gualdi che si è recato sul posto (ritornandovi anche nel pomeriggio) per verificare di persona la situazione e che ha richiesto la presenza di una pattuglia della polizia locale Unione dei Comuni sul Serio che ha effettuato i controlli e registrato con sistemi elettronici le targhe delle auto in sosta vietata ai cui proprietari verranno inviate a domicilio le contravvenzioni. Sul posto anche i Carabinieri di Gandino avvertiti dai cittadini sorpresi dalla situazione eccezionale venutasi a creare per la “sosta selvaggia”.

La sosta selvaggia di domenica

La sosta selvaggia di domenica

Quanto accaduto, in forte anticipo rispetto agli altri anni, ha posto all’amministrazione comunale di Vertova l’esigenza di rivedere le norme che hanno disciplinato fino all’estate scorsa l’accesso alla Valvertova, prendendo provvedimenti urgenti per far fronte alla nuova emergenza. Cosa che la giunta Gualdi adotterà con un ordinanza che verrà emanata oggi e che entrerà in vigore già nei prossimi giorni e di cui il primo cittadino ci ha anticipato i punti principali: «Dal 25 aprile al 30 giugno- ci ha detto Gualdi- l’accesso alla valle, a partire dal civico 63 di via % Martiri, all’ingresso della Valle, verrà interdetto nei giorni festivi e dal 1 al 30 settembre nei giorni festivi dalle 6 alle 19: dal 1 luglio al 31 agosto la strada verrà chiusa tutti i giorni. Verrà consentito il transito ai veicoli di servizio pubblico e ai mezzi di emergenza Polizia, Protezione civile, Vigili del fuoco) mentre saranno previste delle deroghe per i proprietari e affittuari di fondi e cascine e per chi svolge attività agricole che dovranno provvedersi di speciale “pass” rilasciato dal Comune. Per chi intende fruirne varrà organizzato anche il bus che, a pagamento, trasporterà le persone fino allo posto al 1°maglio che dovranno proseguire a piedi».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 24 aprile 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA