Scivola in un dirupo in montagna A Schilpario notte di soccorsi
L’intervento di un elicottero in montagna a Schilpario

Scivola in un dirupo in montagna
A Schilpario notte di soccorsi

Notte di ricerche a Schilpario per una coppia di sci-alpinisti italiani che da sabato sera avevano richiesto aiuto.

L’intervento si è concluso all’alba di domenica 17 dicembre: dalla mezzanotte ha impegnato i tecnici della V Delegazione Orobica del Soccorso Alpino. Due sci-alpinisti italiani hanno chiesto aiuto perché uno di loro era caduto nella zona del bivacco Valzellazzo - Cimon della Bagozza.

Scivolato per un centinaio di metri, aveva un forte dolore alla spalla e a una gamba. La centrale del Soccorso alpino ha quindi attivato le squadre territoriali del Cnsas lombardo della Stazione di Schilpario, pronti a partire anche alcuni tecnici da Clusone, e la Rega - Guardia aerea svizzera di soccorso, intervenuta con due elicotteri abilitati per il volo notturno. Un mezzo ha recuperato l’infortunato e lo ha trasportato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo; l’altro, illeso, è stato portato al bivacco.

Le condizioni meteorologiche di questi giorni richiedono molta attenzione: «Pianificate le vostre escursioni, consultate i bollettini e avvaletevi dell’esperienza di chi conosce molto bene la montagna, per ridurre i rischi e frequentare l’ambiente invernale in sicurezza» ribadiscono i tecnici del Soccorso Alpino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA