Gli studenti di Vilminore giudici e avvocati  Per un giorno simulano un processo - video

Gli studenti di Vilminore giudici e avvocati
Per un giorno simulano un processo - video

Non soltanto attori: gli studenti del biennio di Vilminore, portando in scena un processo penale, hanno potuto meglio addentrarsi, sotto la guida del loro insegnante, nei meandri del diritto. Con la soddisfazione di mostrare il loro lavoro a un ex procuratore: Benito Melchionna.

Nella piazza principale di Vilminore un gruppo di ragazzi discute animatamente. È il giorno della festa patronale, il 29 giugno, e uno di loro a un certo punto viene spintonato. È bullismo? Il giudice stabilirà di sì, questo grazie al processo andato in scena martedì 22 marzo a Palazzo Pretorio grazie ai 13 alunni di seconda del Biennio superiore di Vilminore.

Sotto gli occhi attenti del magistrato scrittore e già procuratore della Repubblica di Crema Benito Melchionna, gli studenti hanno inscenato un processo a tre ragazzi (con nomi di fantasia, così come inventata è l’intera vicenda), sospettati d’esser colpevoli di atti di bullismo ai danni di un loro coetaneo. A far loro da avvocati, con tanto di giacca e cravatta, Diego Andreoletti, Silvia Merli e Domenico Magri; giudici del processo Denise Tagliaferri (presidente) ed Erika Ferrari (giudice a latere); pubblico ministero Davide Carizzoni; avvocato di parte civile Ivan Maj; cancelliere Sara Tagliaferri; assistente/usciere Alex Bettineschi; testimoni del pubblico ministero Fabio Bettineschi e Andrea Belingheri; testimoni della difesa Nicola Lussana e Erik Piantoni.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 23 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA