Incidente durante la gara di enduro Muore un volontario 61enne di Cerete

Incidente durante la gara di enduro
Muore un volontario 61enne di Cerete

Coinvolto in un incidente a bordo pista domenica, è morto mercoledì in ospedale.

Tullio Savoldelli, 61 anni di Cerete, da sempre aveva la passione per l’enduro e domenica si trovava alla prima gara del Campionato regionale di enduro, in programma tra Scanzorosciate, Torre de’ Roveri e Pedrengo. Domenica intorno alle 11 l’uomo è stato urtato involontariamente da un motociclista che stava effettuando il percorso. L’incidente a Scanzorosciate nella gara del circuito, in via Casale, al confine con Torre de’ Roveri. Immediati i soccorsi al sessantenne, che è caduto rovinosamente a terra e ha perso conoscenza: sul posto sono arrivate l’automedica e l’ambulanza del 118 e lo spettatore è stato intubato e accompagnato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Al momento le sue condizioni non sono apparse gravi: il 61enne è stato trasferito in ospedale in codice giallo, ma la situazione è peggiorata a causa dei traumi riportati in particolare alla testa. Nella giornata di mercoledì l’uomo è venuto a mancare.

Da verificare la dinamica dell’incidente, c’è cordoglio da parte di tutta la comunità di Cerete per Tullio Savoldelli, conosciuto e molto attento al sociale: il 61enne collaborava infatti con il Moto Club Bergamo, ma era anche volontario in diverse associazioni, in particolare a Songavazzo, paese d’origine dei genitori dell’uomo. Nell’incidente di domenica illeso il motociclista.


© RIPRODUZIONE RISERVATA