La furia del vento in Val Gandino A Cazzano giù il muro di un capannone
I danni al capannone dell’Autotrasporti Mosconi

La furia del vento in Val Gandino
A Cazzano giù il muro di un capannone

Le devastanti raffiche di vento della mattinata di domenica 31 luglio hanno provocato gravi danni anche in Val Gandino.

Colpite in particolare l’area feste di San Rocco a Leffe (dove era in preparazione la sagra estiva) e soprattutto a Cazzano S.Andrea, dove il capannone industriale dell’Autotrasporti Mosconi è stato letteralmente devastato. Il vento ha inizialmente mandato in frantumi la parte sommitale vetrata e successivamente ha avuto la forza di divellere il portone d’ingresso dei mezzi, letteralmente schiantato al suolo. Insieme al portone è crollata buona parte della facciata, senza fortunatamente causare danni alle persone. I titolari si sono immediatamente attivati per coprire alcuni macchinari di imballo, la merce in giacenza e gli autoarticolati, ma i danni si annunciano evidentemente particolarmente gravi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA