L’appello della figlia per papà Angelo «Noi non smettiamo di cercarlo»

L’appello della figlia per papà Angelo
«Noi non smettiamo di cercarlo»

Angelo Zanchi, 78 anni, è scomparso il 6 giugno: dopo il ritrovamento della bici in zona Busa, nessuna notizia.

Dal 6 giugno la sua famiglia è in ansia, «perchè ti imponi di non pensarci, ma poi ti svegli di notte», confida la figlia Nives. Angelo Zanchi, 78 anni, è scomparso da Alzano dopo essere uscito di casa per fare una passeggiata. Da allora, dopo il ritrovamento della sua bicicletta in zona Busa, non si sono più avute notizie.

Ora, a due mesi esatti dalla scomparsa, la figlia ha lanciato un nuovo appello su Facebook: «Buongiorno a tutti, sono esattamente due mesi che di mio padre Angelo Zanchi non abbiamo più notizie. Noi non smettiamo di cercarlo. Ricordo che è scomparso da casa ad Alzano Lombardo il 6 giugno verso le ore 11 e la sua bici è stata ritrovata in zona Busa. Di corporatura normale, alto circa 1,65, capelli bianchi e occhi verdi, indossava una maglietta a mezze maniche polo a righe bianche, azzurre e blu, pantaloni blu, scarpe nere, berretto con visiera blu e zaino grigio. Chiedo cortesemente a chi avesse notizie o fosse a conoscenza di particolari di segnalarceli al numero 347.9839986 o di rivolgersi alle forze dell’ordine. Colgo di nuovo l’occasione per ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto affettivamente, aiutato nelle ricerche, chi ha collaborato in ogni senso. La mia famiglia ed io siamo e saremo infinitamente grati per la grande collaborazione. Papà, noi non smettiamo di cercarti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA