Legato con un fil di ferro e abbandonato
Cane salvato dai volontari di Colzate

Nella mattinata di giovedì 2 gennaio: qualcuno lo ha lasciato in una stradina nelle vicinanze del canile. Lo ha notato un ragazzo. Ora per l’animale i controlli sanitari, poi sarà adottabile.

Legato con un fil di ferro  e abbandonato     Cane salvato dai volontari di Colzate
Il cane ritrovato vicino al canile di Colzate (la foto è tratta dal profilo Facebook del Canile di Colzate)

Lo hanno trovato così: con un fil di ferro fissato da un capo al collare e dall’altro a una recinzione, lo sguardo impaurito. I volontari del Canile di Colzate nella mattinata di giovedì 2 gennaio hanno recuperato un cane meticcio che qualcuno aveva abbandonato vicino alla loro struttura legandolo con un filo di ferro. «Buon anno? Beh, se iniziamo così non osiamo immaginare cosa possa succedere ancora... ritrovato così, con un fil di ferro come guinzaglio e una gran paura negli occhi...», hanno scritto sulla loro pagina Facebook.

L’animale si trovava in una stradina laterale nelle vicinanze del canile, in un posto non coperto dalle telecamere: l’ha notato un ragazzo, che poi ha allertato la vicina struttura. In un primo momento il cane non si faceva avvicinare, poi i volontari sono riusciti a guadagnare la sua fiducia e a slegarlo: è stato rifocillato, ora dovrà essere sottoposto ai controlli sanitari di rito. Dopodiché potrà essere adottato: i volontari non gli hanno ancora dato un nome, fatevi avanti...

Da mercoledì 1 gennaio per i volontari del canile è stato il sesto ritrovamento: negli altri cinque casi, però, si trattava di animali fuggiti a causa dei botti e riconsegnati, grazie all’identificazione con il microchip, ai proprietari. L’animale recuperato in mattinata, invece, è stato abbandonato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA