Rumore e alcol ai minori Chiusi due bar a Clusone

Rumore e alcol ai minori
Chiusi due bar a Clusone

I due locali sono tra i cinque controllati sabato sera nel corso di un’operazione congiunta tra la polizia locale e i carabinieri della compagnia di Clusone: nei confronti dei titolari sono scattate anche sanzioni amministrative.

Sono il bar «Al Giardino» e la «Taverna dei senza nome» i due locali del centro storico di Clusone colpiti da un provvedimento di chiusura temporanea a seguito delle ordinanze di sospensione emesse dal Comune. I motivi sarebbero il troppo chiasso e la somministrazione di alcol ai minori.

A partire da venerdì saranno 15 i giorni di sospensione dell’attività per il bar «Al Giardino» che si trova a pochi passi da piazza Orologio, in largo Locatelli, e che è gestito da una cittadina di origine brasiliana e residente a Clusone. Sono invece 30 i giorni di chiusura notificati alla «Taverna dei senza nome», bar situato in via Querena e gestito dal 2015 da un cittadino italiano residente a Trezzano Rosa (nel Milanese). Entrambi i locali sono pronti ad intervenire con le misure necessarie e in particolare con misure di insonorizzazione degli spazi.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 19 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA