Schilpario, sabotato l’impianto  che mette in funzione lo skilift

Schilpario, sabotato l’impianto
che mette in funzione lo skilift

Se ne sono accorti domenica 30 dicembre i gestori del campo scuola: cavi tranciati e quadri elettrici distrutti. I vandali in azione l’altra notte. «Ma non ci fermeranno».

Quando i gestori del campo scuola «Paradiso» a Schilpario hanno provato ad avviare l’impianto di risalita, hanno trovato ad aspettarli un’amara sorpresa: nella notte qualcuno si era introdotto nella cabina dove si trovano quadri elettrici e cavi di alimentazione dello skilift, distruggendo i primi e tranciando di netto gli altri. «Domenica mattina verso le otto – racconta Fiorenza Mancini, che con il figlio Nicola si occupa della gestione dello skilift e del bar ai piedi delle piste –, quando siamo arrivati per accendere l’impianto, ci siamo accorti che qualcosa non andava: non partiva e non capivamo perché. Siamo saliti in cima allo skilift, nel locale dove ci sono i quadri elettrici, e abbiamo trovato la porta forzata, i cavi tranciati e i quadri distrutti».


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 31 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA