Casnigo,  operaio ustionato dal vapore Trasportato in elicottero a Verona
La polizia locale e l’Elisoccorso sul posto (Foto by (foto fronzi))

Casnigo, operaio ustionato dal vapore
Trasportato in elicottero a Verona

L’incidente oggi pomeriggio, mercoledì 22 maggio, alla «RadiciFil». Sul posto i Vigili del fuoco da Bergamo e Gazzaniga.

Un operaio è rimasto ustionato oggi pomeriggio, mercoledì 22 maggio, alla «Radicifil» di Casnigo a causa della violenta fuoriuscita di vapore da una caldaia. La vittima è L. B., 49 anni, di Casnigo. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco da Bergamo e da Gazzaniga (un’autopompa) oltre all’Elisoccorso, l’ambulanza volontari Presolana e i carabinieri di Gandino. L’uomo è stato trasportato in codice rosso al Centro Grandi ustionati di Verona centro: ha lesioni di terzo grado dal bacino in giù. Nessun danno alle strutture. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, l’operaio stava effettuando la manutenzione di una caldaia che pensava fosse vuota e invece era piena: il vapore rovente gli è finito addosso.

«Nel pomeriggio di oggi, 22 maggio, un operaio manutentore della “RadiciFil” di Casnigo è stato accidentalmente investito da una fuoriuscita di acqua calda nel corso di una normale attività di manutenzione di una caldaia che si trova presso la centrale termica del sito – fa sapere una nota dell’azienda – .Sono subito stati attivati i soccorsi, durante i quali l’operaio è sempre rimasto cosciente: l’elisoccorso ha poi trasferito il lavoratore a Verona presso l’ospedale di Borgo Trento per gli opportuni accertamenti. In azienda, dopo le operazioni di soccorso al lavoratore, sono state messe in atto tutte le procedure volte a definire con precisione la dinamica dell’accaduto. “RadiciGroup” è da sempre in prima linea sul fronte della sicurezza sui luoghi di lavoro. Il rischio di incidenti, purtroppo, è sempre presente e per questo motivo il gruppo pone una particolare attenzione alla prevenzione e alla sicurezza. Oltre al rispetto puntuale di quanto previsto dalle leggi e dai regolamenti, da anni nel gruppo è attivo un programma di formazione denominato “RadiciGroup for safety” rivolto a tutti i dipendenti con l’obiettivo di sviluppare una vera e propria cultura d’impresa in materia di prevenzione degli infortuni. Proprio per questo motivo, l’incidente di Casnigo sarà oggetto di una analisi molto dettagliata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA