Alzano e Nembro zona rossa? Sarebbero 376 le aziende coinvolte

Alzano e Nembro zona rossa?
Sarebbero 376 le aziende coinvolte

Un’eventuale zona rossa nei comuni di Alzano Lombardo e di Nembro, dal punto di vista delle imprese coinvolte riguarderebbe circa 3.700 dipendenti in 376 aziende, per complessivi 680 milioni l’anno di fatturato. Ciò secondo i dati 2019 forniti da Confindustria Bergamo per le aziende manifatturiere-industriali, comprendendo non solo quelle associate.

Alcune arrivano a 150 dipendenti, altre a 800, e tra le maggiori ci sono ad esempio le Cartiere Pigna, ma anche fabbriche di automotive, come Persico Group, che però è nota agli appassionati di vela come l’autrice degli scafi di Luna Rossa per l’Americàs Cup, oppure Polini Motori, leader mondiale nella progettazione e produzione di parti speciali per scooter e maxiscooter, da Piaggio a Yamaha.

Tra i problemi da risolvere ci sarebbe innanzitutto, viene spiegato, quello dei dipendenti non residenti nei due comuni, per cui le aziende stanno pensando di affittare i pochi alberghi in zona, in modo da consentire di lavorare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA