Tregua dal super caldo, ma l’acqua scomparsa dalla webcam del Barbellino

Siccità La telecamera posizionata dal Cai nel 2009 non aveva mai inquadrato una situazione così desolante. Nel frattempo temperature giù: sulla vetta del Coca sfiorati gli zero gradi.

Tregua dal super caldo, ma l’acqua scomparsa dalla webcam del Barbellino
L’immagine inquadrata dalla webcam del Barbellino il 29 luglio

Il risveglio di sabato 30 luglio, soprattutto nella parte alta delle valli, è stato molto diverso dai precedenti, come confermano i dati delle stazioni del Centro meteo lombardo presenti nella nostra provincia. Il più significativo, ovviamente, è quello trasmesso dai 3.050 metri del Pizzo Coca dove la colonnina di mercurio è quasi andata sottozero (per la precisione ha segnato +0,1 gradi).Dal punto di vista idrico, invece, la situazione resta molto critica come testimoniano le immagini che giornalmente giungono dalla web-cam posizionata al rifugio Curò in direzione della diga del Barbellino.

Quando il 29 giugno del 2009 venne posizionata dal Cai di Bergamo nessuno avrebbe mai ipotizzato, neanche nella più pessimistica delle ipotesi, che un giorno il suo occhio elettronico non avrebbe più immortalato la porzione più ad est dell’acqua che generalmente riempie l’invaso. Invece questa remota possibilità si è materializzata nella mattinata di venerdì 29 luglio poiché nel fermo immagine si poteva notare il panorama desolatamente sabbioso in quanto la porzione di acqua ancora presente la sera prima si era ulteriormente ritirata uscendo dall’inquadratura.

Approfondisci l'argomento sulla copia digitale

© RIPRODUZIONE RISERVATA