Uomo cade in un canalone a Schilpario Ore di apprensione per due escursionisti

Uomo cade in un canalone a Schilpario
Ore di apprensione per due escursionisti

Lunghissimo l’intervento che nel tardo pomeriggio e nella serata di venerdì 9 dicembre ha impegnato la VI Delegazione Orobica del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico.

La Centrale operativa del 118 ha inviato l’allerta poco prima delle 17: due escursionisti, un uomo e una donna, si trovavano a circa 2.200 metri di quota sul Cimon della Bagozza.

L’uomo è caduto in un canale parzialmente innevato e ha riportato diversi traumi. Sul posto sono giunte le squadre territoriali delle Stazioni di Schilpario e del Centro operativo di Clusone, composte in totale da 14 tecnici. L’intervento è stato portato a termine in condizioni ambientali difficili, con il buio, in un luogo molto impervio.

I due escursionisti sono stati stabilizzati e imbarellati e poi calati, con una serie di manovre, alla base del canale, poi trasportato fino all’ambulanza, per il successivo trasferimento alla piazzola in cui era presente l’eliambulanza abilitata per il volo notturno, decollata dalla base di Caiolo, in provincia di Sondrio. Le due persone soccorse sono state portate in ospedale: dalle prime informazioni pare che l’uomo sia in gravi condizioni, mentre la donna abbia solo riportato un grande choc oltre ai sintomi dell’ipotermia.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA