«Vado a scuola sicuro», genitori in campo dopo la tragedia dei bus a Gazzaniga

«Vado a scuola sicuro», genitori in campo
dopo la tragedia dei bus a Gazzaniga

Le famiglie della Valle Seriana pronte a dar vita a un gruppo che si occupi di trasporto pubblico.

«Vado a scuola sicuro». Quello che dovrebbe essere nella normalità delle cose, la sicurezza sul tragitto casa-scuola, diventerà il nome di un nuovo comitato di genitori che sta per nascere in Bergamasca. Sorgerà sulla scorta di un evento tragico, l’incidente di settembre in cui ha perso la vita il quattordicenne Luigi Zanoletti, e dall’esperienza di genitori che da anni si impegnano nel chiedere qualche garanzia in più a chi gestisce le tratte del trasporto scolastico.

«Nell’ultimo mese – racconta Luciano Corlazzoli, presidente del Comitato Genitori dell’Istituto Romero di Albino – i comitati delle scuole superiori dell’Ambito scolastico 2 (che comprende Valle Seriana e Valle di Scalve, ndr) si sono incontrati più volte per capire come si potesse agire più concretamente su questo fronte. Abbiamo pensato di dar vita a un gruppo di lavoro che si occupi esclusivamente di queste tematiche, per poterle seguire ancora meglio di quanto fatto finora».

Il nuovo comitato ufficialmente non è ancora nato, ma il lavoro dei genitori per la sicurezza dei trasporti è in atto già da tempo: il CoorCoGe è stato accreditato da Regione Lombardia per rappresentare gli utenti al tavolo costituito al Pirellone. Il primo incontro sarà lunedì 22 ottobre, alle 16,30: un’assemblea in cui verranno individuati i cinque rappresentanti che poi parteciperanno in prima persona a tutte le attività del tavolo.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 21 ottobre 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA