Val Seriana, allarme degli automobilisti È fobia multe sulla Provinciale

Val Seriana, allarme degli automobilisti
È fobia multe sulla Provinciale

La viabilità è il tema caldo di questa fine estate, in Valle Seriana. Ad allarmare i pendolari delle quattro ruote è la pioggia di multe e i controlli sempre più serrati sulla velocità dei mezzi che percorrono la strada provinciale 35 ex strada statale 671, in particolare da parte della Polizia locale nei Comuni dell’Unione Insieme sul Serio.

La fobia delle multe imperversa da Casnigo a Gazzaniga, quindi a Nembro, Pradalunga, Selvino e Villa di Serio, mentre in alta valle, nel tratto tra Rovetta e Ponte Selva, sono stati abbassati i limiti di velocità. Limiti che scendono da 90 a 50 km all’ora dove iniziano le Curve della Selva, fino al centro sportivo «Ruggeri», vicino all’ex discoteca «Estasi», e da 90 a 70 km orari dal «Ruggeri» all’ultima rotonda sul territorio di Rovetta, salvo nei pressi delle rotonde, dove vi è l’obbligo di adeguare la velocità.

Le nuove disposizioni hanno fatto arricciare il naso a molti e il sindaco di Rovetta, Mauro Marinoni, ha scritto al presidente della Provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforelli, di revocare il provvedimento e di ripristinare i precedenti limiti. Anche il consigliere provinciale della Lega Alberto Ongaro ha presentato un’interrogazione sul tema dei limiti di velocità, chiedendo che, «dove la strada è stata riqualificata ed è possibile viaggiare in completa sicurezza» siano riportati a 90 km/h.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 8 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA