Sassonia il Natale resta E il mercatino è virtuale

Sassonia il Natale resta
E il mercatino è virtuale

Nessun mercatino di Natale in Sassonia? Impensabile sui Monti Metalliferi. Il Natale nella regione a sud di Dresda è così importante e conosciuto in tutto il mondo che hanno pensato di renderlo virtuale.

Basta un click per lasciarsi traghettare nell’autentica realtà natalizia di Seiffen, addentrarsi nella magia degli stand e acquistare preziosi manufatti. Seiffen è il paese simbolo del Natale nei Monti Metalliferi. La deliziosa piazza con la chiesetta a base ottagonale è da sempre una delle cornici più suggestive del Natale in Sassonia. Grazie alla tecnologia più recente, gli affascinanti scatti fotografici della piazza e del villaggio vengono traslati in un mondo virtuale nel quale gli utenti da tutto il mondo possono entrare e muoversi a piacimento. Il Mercatino di Natale, epicentro delle tradizioni natalizie, si può visitare passando con un click da uno stand all’altro. E se un prodotto interessa, lo si può aprire, ingrandire e approfondire con immagini e video che raccontano di più sulla sua storia e produzione. E una volta deciso di acquistarlo basta un click per atterrare sul negozio online del produttore e concludere l’ordine.

Il mercatino di Natale virtuale di Seiffen è online sul sito https://www.dregeno.de/weihnachtsmarkt/. Sito solo in tedesco, per la navigazione in italiano inserire la funzione di traduttore automatico.

In nessun’altra regione tedesca si concentra un numero così alto di tradizioni natalizie. Tra i villaggi di Annaberg-Buchholz, Schneeberg, Schwarzenberg, Seiffen e Marienberg nei Monti Metalliferi, i visitatori da tutto il mondo vivono esperienze uniche e coinvolgenti in questo periodo dell’anno. Un tripudio di feste, eventi, divertimenti, musiche, luminarie e sapori in strada a cui eravamo abituati e a cui faticosamente quest’anno dobbiamo rinunciare.

Ma il Natale nella regione dei Monti Metalliferi è da sempre così profondamento radicato alla storia delle sue comunità, che va ben oltre alla mera celebrazione della natività e in tempi pandemici non perde certamente il suo valore. Protagoniste della celebrazione del Natale sono da sempre le due fiorenti epoche che hanno attraversato la storia dei Monti Metalliferi: quella dell’estrazione mineraria e dell’intaglio del legno. Il Natale ha ispirato i mastri artigiani della regione a creare i famosi manufatti in legno come lo Schiaccianoci, gli omini diffusori di incenso, i candelabri a d’arco e le alte piramidi natalizie, avviandosi così verso la più grande produzione ed esportazioni di arte di intaglio del legno al mondo. Il Natale è anche il periodo dell’anno nel quale le comunità dei Monti Metalliferi rievocano con le annuali parate musicali delle corporazioni dei minatori, l’importante epoca mineraria e il duro lavoro svolto nelle miniere.

Queste manifestazioni in costume radunano da sempre migliaia di visitatori, così come i suggestivi e unici mercatini di Natale, allestiti e finemente decorati intorno alle piazze dei centri cittadini con al centro la grande piramide caratteristica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA