• Giovedì 28 Marzo 2019
  • (0)

Arte - Riaprono le dimore storiche

Forse non tutti sanno che palazzo Terzi ospitò due imperatori, o che Hermann Hesse, arrivato per caso nella piazzetta antistante al Palazzo, lo definì ' uno degli angoli più belli d'Italia, una delle molte piccole sorprese e gioie per le quali vale la pena viaggiare…'. Sarà sconosciuto ai più il fatto che a Villa Pesenti Agliardi fu scattata la fotografia di Maria Montessori che poi venne utilizzata per il ritratto della pedagogista sulle banconote da mille lire. Questi sono solo aneddoti legati ad alcune delle 14 dimore storiche di cui i cui proprietari tornano ad aprire le porte. A partire da domenica 7, e per tutte le festività di aprile e maggio, torna l'iniziativa che consente ai visitatori di fare un viaggio tra i tesori nascosti dietro le pareti di ville, castelli e palazzi della terra orobica: oltre al capoluogo, sono coinvolti centri quali Paladina, Almenno, Costa di Mezzate, Cavernago, Lurano, Torre Pallavicina, Trescore. Bergamaschi e turisti, adulti e bambini (per i quali, tra l'altro, saranno organizzate iniziative particolari), potranno partecipare a visite guidate che consentiranno di scoprire bellezze normalmente non visibili al pubblico. La rassegna si chiuderà il 15 e 22 settembre, in coincidenza con il ritorno dei "Maestri del Paesaggio", evento che negli anni ha ormai assunto una rinomanza internazionale. Il calendario completo sul sito dimorestorichebergamo.it.

Altri articoli
Guarda gli altri video