• Martedì 12 Novembre 2019
  • (0)

Fonti per i «Luoghi del Cuore»
La Bergamasca fa l'en-plein

Sono stati resi noti i progetti che saranno finanziati nell'ambito dei «Luoghi del Cuore» del Fai: la Bergamasca fa l'en-plein. La Bergamasca è nel cuore di tanti. Il Fai (Fondo per l'Ambiente Italiano), ha reso noti i progetti che saranno finanziati in seguito al tradizionale censimento: due sono in Lombardia, e appartengono entrambi alla nostra provincia. Si tratta del Santuario della Cornabusa e della basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto. Il primo, in Valle Imagna, era spesso meta di visita da parte di Papa Giovanni, ed è tuttora frequentato da migliaia di pellegrini. Il santuario si è posizionato al 4° posto assoluto su oltre 1000 luoghi censiti, avendo raccolto nel 2018 poco meno di 48mila voti. L'intervento richiesto dalla Parrocchia di San Bernardino a Cepino, con un finanziamento di 9mila euro permetterà di valorizzare il bene attraverso una strategia di promozione per il Santuario e il suo contesto paesaggistico e storico, approfondire e consolidare il suo legame con il territorio, attirando l'interesse dei più giovani. La Basilica romanica di Santa Giulia, che con i suoi 21.191 voti occupa il 13° posto nella classicfica nazionale, otterrà un finanziamento di 30mila euro. Il progetto è stato proposto dal Comune di Bonate: la parte finanziata dal Fai, partner nell'iniziativa di Intesa San Paolo, riguarda il restauro della copertura e dei paramenti lapidei dell'abside: si tratta di un intervento urgente e che interessa una parte cruciale per il bene.

Guarda gli altri video