Venerdì 13 Novembre 2009

Bergamo, da Pirellone l'ok
a un mercato da 20 posti

Il Comune di Bergamo potrà istituire un nuovo mercato ambulante con venti posteggi. Lo ha stabilito la giunta regionale, su proposta dell'assessore al Commercio, fiere e mercati, Franco Nicoli Cristiani, che ha concesso ai Comuni interessati il nulla osta preventivo, in attuazione della legge regionale 15 in materia di commercio al dettaglio su aree pubbliche e in particolare della norma che attribuisce alla Regione la competenza a concedere i nulla osta preventivi ai Comuni per l'istituzione o l'ampliamento di nuovi mercati ambulanti.

Oltre a Bergamo sono stati autorizzati i Comuni di Formigara (Cremona), Seregno, Seveso, Usmate Velate (Monza e Brianza), Noviglio (Milano) e Borgarello (Pavia) che potranno istituire nuovi mercati ambulanti, rispettivamente con 10, 50, 25, 17, 10 e 26 posteggi.

Con questo provvedimento la Giunta regionale ha accolto anche la richiesta di ampliamento dei mercati esistenti a Uggiate Trevano (Como) e Vedano al Lambro (Monza e Brianza, rispettivamente con 3 e 2 posteggi richiesti.

Il piano di sviluppo 2007-2009 delle aree mercatali prevede, a livello regionale, una disponibilità complessiva di 1.500 nuovi spazi. La normativa regionale prevede inoltre che nei mercati di nuova istituzione la metà dei posteggi venga destinato a beni di largo e generale consumo alimentare, mentre i nuovi posteggi - salvo mancanza di richiesta specifica - dovranno essere riservati fino a un massimo del 30% alla vendita di prodotti tipici lombardi.

r.clemente

© riproduzione riservata