Un vertice sul futuro di Zingonia
Bas, rubinetti chiusi a 160 famiglie

Un vertice sul futuro di Zingonia Bas, rubinetti chiusi a 160 famiglie

Entro 10 giorni un protocollo d'intesa fra Regione, Comuni e Proivncia per decidere il da farsi sul futuro di Zingonia. Entro 7 giorni il taglio da parte della Bas della fornitura di acqua a 160 famiglie dei condomini Athena e Anna. Sono queste le novità all'orizzonte per dare un volto nuovo alla frazione di Ciserano, da tempo interessata da un lento e progressivo degrado e abbandono, almeno per quanto riguarda l'aspetto residenziale dei condomini, abitati per la maggior parte da extracomunitari.

La situazione è stata analizzata nel corso di un vertice in Provincia al quale hanno preso parte esponenti di via Tasso, dei cinque Comuni interessati, oltre che rappresentanti della Regione, fra i quali l'assessore Scotti e alcuni consiglieri bergamaschi del Pirellone.

Nel giro di dieci giorni sarà siglato un accordo fra le parti su come procedere in futuro. Anzitutto sarà effettuato un censimento degli appartamenti dei condomini, per conoscere quanti sono occupati e soprattutto da quali persone, se o meno in regola con il permesso di soggiorno.

Il Presidente della Provincia Ettore Pirovano ha affermato che in ogni caso questa area è strategica, visto che a poca distanza sarà presente il futuro casello della Pedemontana. Inoltre occorre dare impulso affinchè la zona sia interessata da aree produttive e artigianali. Non è escluso che si predispongano aree residenziali, tuttavia - ha puntualizzato Pirovano - non ci tratterà di case popolari.

Per le 160 famiglie dei condomini Athena e Anna si preannuncia invece un dicembre senz'acqua. La Bas ha infatti deciso di tagliare la fornitura idrica agli inquilini morosi. I cinque Comuni interessati hanno invece ribadito che faranno la loro parte per dare un'immagine e servizi nuovi alla collettività.

All'incontro sono intervenuti il presidente Ettore Pirovano, l’assessore alle Grandi infrastrutture, Pianificazione territoriale ed Expò Silva Lanzani, il dirigente provinciale del settore Giuseppe Epinati con il suo funzionario Sara Pace,l’assessore alla Casa e alle opere pubbliche della Regione Lombardia Mario Scotti, i consiglieri regionali Daniele Belotti (Lega) e Giuseppe Benigni (Pd), il viceprefetto Sergio Pomponio, il vicesindaco di Boltiere Maurizio Testa, il sindaco di Osio Sotto Attilio Galbusera, il sindaco di Verdellino Giovanni Bacis, il sindaco di Ciserano Enea Bagini, il sindaco di Verdello Luciano Albani e il direttore generale dell’Aler di Bergamo Bruno Marzia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA