Lunedì 07 Dicembre 2009

Dieci mesi al tifoso 22enne
che ha lanciato un petardo

Dieci mesi di reclusione con pena sospesa. Questa la condanna inflitta lunedì 7 dicembre al tifoso 22enne di Pumenengo arrestato domenica al termine dell'incontro Fiorentina-Atalanta per aver acceso e lanciato un petardo dal settore opiti. Il giudice, nel processo per direttissima, ha inoltre convalidato il daspo di tre anni con prescrizioni emesso, già domenica sera, dal questore di Firenze Francesco Tagliente.

La Digos di Firenze e la polizia scientifica lo avevano individuato praticamente subito, grazie alle telecamere che nello stadio toscano sono puntate sul pubblico. Il ventiduenne si era avvicinato alla tribuna Maratona e aveva lanciato il petardo, poi se ne era tornato nel folto gruppo della tifoseria nerazzurra. Sono stati gli stessi supporters atalantini a redarguirlo per il gesto e tutto sembrava finito lì. Invece quando gli ultrà ospiti hanno cominciato a lasciare gli spalti, è stato bloccato dagli agenti di polizia ed è finito in manette con l’accusa di detenzione e lancio di materiale esplodente.

k.manenti

© riproduzione riservata