Martedì 08 Dicembre 2009

Albanesi in folle fuga nella Bassa
Due sono arrestati a Calvenzano

Due albanesi arrestati a Calvenzano dopo un lungo inseguimento iniziato a Rivolta d'Adda. Lunedì 7 dicembre i carabinieri di Crema hanno intimato l'alt a una Honda Civic per un controllo verso le 17, ma l'auto non si è fermata scappando a tutta velocità. La Honda Civic si è diretta verso Calvenzano e nella fuga ha sbattuto contro tre macchine che erano parcheggiate in paese danneggiandole. I fuggitivi hanno anche tentato di speronare una gazzella dei carabinieri.

Ai cinque equipaggi del Nucleo radiomobile di Crema si sono unite due pattuglie dei carabinieri di Treviglio. Dopo Calvenzano i malviventi hanno percorso a velocità folle anche i paesi di Arzago e Casirate d'Adda, si sono infilati in una stradina di campagna e infine sono ritornati a Calvenzano, ma ormai non avevano più vie di fuga per i militari avevano circondato l'area.

I quattro sono così fuggiti a piedi: uno è stato bloccato mentre stava scappando nei campi pieni di fango, un altro è stato preso in una cascina, dove aveva tentato invano di nascondersi, mentre gli altri due sono riusciti a far perdere le loro tracce.

La Honda Civic, risultata rubata il 25 novembre, era stata già segnalata nelle scorse settimane, sempre per i furti in abitazione. I carabinieri di Treviglio e Crema stanno indagando su una serie di colpi e si sospetta che sull'auto ci fosse una banda. Si tratta di ladri che usano auto rubate, che si muovono nel pomeriggio per colpire di sera o di notte.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata