Domenica 13 Dicembre 2009

Poca neve in città, Regazzoni:
«Cielo sereno nei prossimi giorni»

Temperature in picchiata e venti forti in arrivo, con nevicate a basse quote al centro-nord. Dalla protezione civile arriva l'allerta per un marcato peggioramento del maltempo: un nucleo di aria fredda proveniente dal Nord Europa favorirà condizioni di tempo perturbato su gran parte delle regioni italiane. Per quanto riguarda Bergamo il termometro scenderà intorno agli zero gradi, con temperature massime intorno ai 5 gradi. E verso le 11 sono iniziati a cadere i primi deboli fiocchi in città, ma sono già spariti.

La neve è più attesa sulle montagne bergamasche, dove arriverà anche a quote basse. Nel resto d'Italia i venti forti che insisteranno sulla Penisola provocheranno possibili mareggiate e neve a basse quote lungo la dorsale appenninica centro-settentrionale. Temporali sulle regioni del sud e sulla Sicilia.

Sulla base dei modelli disponibili, il dipartimento della protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede nevicate moderate su tutto il centro Italia e lungo la dorsale appenninica, con quota attestata fino a 600 metri in Abruzzo e Molise e in diminuzione nei settori centro-settentrionali fino a interessare, localmente, zone della bassa Pianura Padana.

Le previsioni evidenziano, inoltre, un generale rinforzo della ventilazione sulle regioni centro-settentrionali e sul sud del Paese, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Dal pomeriggio di oggi si segnalano inoltre precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, sulle regioni meridionali e sulla Sicilia, con quantitativi cumulati localmente elevati, ed accompagnati da forti raffiche di vento e attività elettrica.

r.clemente

© riproduzione riservata