Martedì 12 Gennaio 2010

Pontida, ruspe sul prato della Lega
«Solo per assestare il terreno»

Ruspe in azione sul prato di Pontida. E il passaparola ha scatenato il panico fra i lumbard. Ma a tranquillizzare gli animi è arrivato il sindaco lumbard Pierguido Vanalli: «Stiamo solo smuovendo il terreno per rendere più confortevole l’area e adattarla meglio alle esigenze del raduno». I lavori sono stati affidati dalla società proprietaria del terreno, la Pontida-Fin a una società milanese. Trattandosi di terreno smosso si dovranno attendere gli assestamenti e quindi l’intervento durerà alcuni mesi.

Il pratone è uno dei simboli della Lega, perché nelle sue vicinanze si narra si avvenuto il giuramento dei Comuni della Lega Lombarda medievale contro il Barbarossa. È entrato in scena immediatamente dopo la costituzione di un primo nucleo lumbard, alla fine degli Anni Ottanta e lì Bossi parlava da un palco davanti a poche decine di fedelissimi, destinati a diventare migliaia.

e.roncalli

© riproduzione riservata