Martedì 19 Gennaio 2010

Treno vuoto, mezz'ora di attesa
«Il macchinista era a cena»

In questi giorni ci stanno arrivando continue segnalazioni di disservizi sulle linee ferroviarie da parte dei pendolari bergamaschi. Ecco il racconto di Roberto Plebani dei suoi ultimi due giorni di viaggio: «Ho preso il treno delle 18.10 a Milano per Bergamo, salgo sulla prima carrozza così a Bergamo scendo e sono vicino al tronco est..... tutto bene ...... qualche minuto di ritardo a Bg il 4° tronco est è vuoto. Fortunatamente è seguito un annuncio quasi immediato che il treno per BS era pronto al binario 3, quindi? La gente è già scesa, scale intasate ....non resta che il vietatissimo e pericoloso attraversamento dei binari con tutti i rischi e pericoli che dobbiamo prenderci per poter salire su un treno ed arrivare a casa ad un orario decente.....»

Stamattina treno da BS per Bg in arrivo programmato alle ore 07.13, effettivo 7.15. Pronti sulla porta, arrivo al 2° binario ma il treno 2640 per Milano su che binario è???? ...... Chiaramente il 6°. Corsa per le scale e sottopasso, arrivato sul 6° sono salito e si sono chiuse le porte dietro di me con gente che purtroppo non è ruscita a salire! E' solo fortuna, il treno ha avuto qualche piccolo problema di porte, ha dovuto riaprire un paio di volte ed io sono riuscito ad arrivare prima che chiudesse per la terza ed ultima volta.... Che dire ..... Siamo nel 2010, siamo in Lombardia ma in questo settore purtroppo non ci siamo.

Le cose non possono funzionare così, non si può andare avanti tutti i giorni a prendere treni per fortuna e non perchè si dovrebbero prendere in quanto puntuali....... Chiedo cortesemente ai dirigenti movimento di Bergamo di decidersi su quali binari far partire/arrivare i treni, senza farci fare le ballerine ogni sera saltando da un marciapiede all'altro!!!!!!!

Ennesimo disservizio..... treno delle 18.10 da Milano per Bergamo, arrivo quasi puntuale. Scendiamo, tronco est deserto, attraversamento binari, nessun treno presente sugli altri binari. Arriva l'annuncio: il treno per Bs delle 19.07 oggi è cancellato!!!!!! (Siccome i binari li hanno provati tutti oggi hanno attuato la variante treno cancellato). Risultato, sono ancora in quel di Bergamo in attesa di prendere il successivo treno per BS delle ore 19.38. Ringrazio nuovamente Trenitalia e Regione Lombardia per l'ennesima straordinaria quotidianità offerta anche oggi».

A Roberto Plebani si aggiunge lunedì sera Simone Tiraboschi. «Buonasera, purtroppo la cronaca quotidiana, periodica e ripetitiva dei continui disservizi a carico di chi quotidianamente si reca da Grumello del Monte (BG) a Milano in treno non trova il suo epilogo neppure nella seconda segnalazione quotidiana dell'amico Roberto.

Stasera (lunedì 18, ndr), essendomi trattenuto un po' più del solito in ufficio, mi sono recato a Milano Lambrate per prendere il treno 2631 in partenza alle 19:18: tale treno è arrivato puntuale a Lambrate dove tuttavia si è trattenuto (senza che ai viaggiatori sia data alcuna spiegazione) per circa una ventina di minuti. Il treno non è più riuscito a recuperare tale ritardo ed è giunto a Bergamo solo alle 20:22 avendo accumulato ben 24 minuti di ritardo (su 40' di viaggio: più del 50%!). Se tutto avesse funzionato a dovere avrei potuto prendere a Bergamo il treno 4935 in partenza alle 20:07 per Grumello, ovviamente ho perso tale coincidenza.

Poco male, pensavo inutilmente, dato che qualche strano vostro pasticcio burocratico (si narra che chi di dovere si sia dimenticato di disdettare in tempo utile un contratto suppletivo con un'azienda di trasporti privati stipulato un anno fa quando Grumello era divenuta praticamente irraggiungibile per una cattiva pianificazione dell'orario) tra il treno 4935 delle 20:07 ed il successivo 4911 20:40 vi è sempre il fantomatico autobus suppletivo MI495 in partenza alle 20:15. Visto che tale autobus (da 52 posti) viaggia tutti i giorni assolutamente vuoto partendo a pochissimi minuti di distanza dal treno precedente davo per scontato che, almeno questa sera, tale autobus potesse essere di qualche utilità a qualcuno attendendo chi per pochi minuti avesse perso la coincidenza per Brescia.

Ovviamente questo non è accaduto: tale autobus è stato fatto partire (???) assolutamente vuoto e una quarantina di persone sono state lasciate a Bergamo ad attendere il treno delle 20:40 in mezzo alla nebbia. Ma non è ancora finita, giunto sul binario 7 trovo il treno 4911 delle 20:40 per Brescia completamente spento ed abbandonato a se stesso: uno sparuto gruppo di viaggiatori attende, insieme ad un costernato capotreno, il macchinista. Ovviamente, sempre in attesa del macchinista, le porte sono chiuse e la gente attende al freddo.

Alle 20:40 non si vede ancora alcun macchinista e tutti sono ancora al freddo; il capotreno viene raggiunto da alcuni dirigenti che, solo dopo un lungo giro di telefonate, riescono a recuperare il numero di telefono del latitante macchinista e lo trovano a cena (!!!). Il capotreno, sempre più costernato, si scusa con i viaggiatori sostenendo che per la cena a volte capiti anche di dimenticarsi di dover condurre un treno! Partiamo alle 20:53 e raggiungiamo Grumello alle 21:15, se tutto avesse funzionato come da orario sarei dovuto essere sbarcato alle 20:28: solo 47 minuti di ritardo!

Qualcuno può spiegarmi perché: 1. il treno 2631 è stato trattenuto una ventina di minuti a Lambrate. 2. continuate a buttare al vento un sacco di soldi facendo viaggiare tutte le sere un autobus suppletivo (MI495), preso a nolo da un'azienda privata, sempre assolutamente vuoto perché in partenza solo 8 minuti dopo il treno precedente. 3. anche questa sera che, caso raro, tale autobus avrebbe potuto trasportare qualcuno non è successo: tale autobus è partito vuoto e chi per pochi minuti ha perso il treno delle 20:07 è stato lasciato a piedi ad aspettare il treno delle 20:40. 4. il treno delle 20:40 è partito con 13 minuti di ritardo perché il macchinista era a cena: ovviamente i viaggiatori ed il capotreno lo hanno dovuto aspettare sul marciapiede al freddo tra le nebbie per trenta minuti».

Questa mattina, 19 gennaio, Tiraboschi aggiunge un ulteriore tassello. «A poche ore di distanza dalla mia precedente segnalazione sono nuovamente a segnalarvi un altro disservizio per chi, partito da Grumello del Monte, avesse voluto raggiungere il posto di lavoro a Milano. Stamane sono partito da Grumello con il treno 4908 alle 6:49, tale treno sarebbe dovuto arrivare a Bergamo alle 7:13 potendomi teoricamente permettere di prendere il treno delle 2640 per Milano delle 7:16; il treno da Brescia è giunto a Milano esattamente alle 7:16 (confronto sempre i miei rilievi con quanto riportato dal vostro sistema viaggiatreno) e, come si sono aperte le porte, abbiamo visto il treno delle 7:16 che si allontanava essendo partito da non più di trenta secondi!!!

E siamo nuovente a piedi a Bergamo... Ricordo che l'orario del treno 2640 è caratterizzato da un margine di una buona decina di minuti normalmente spesi stando fermo tra le nebbie di Treviglio prima del fantomatico bivio; tale treno, anche partendo con 15 minuti di ritardo, riesce sempre a raggiungere Milano Lambrate in perfetto orario. In aggiunta alle 4 domande di ieri sera altri 3 quesiti: 1. Perché con il nuovo orario il tempo di percorrenza del 2640 è stato aumentato senza aggiungere fermate (il treno parte 4' prima ed arriva a Milano al medesimo orario)? 2. Perché tale treno fiero dei suoi 10' abbondanti di margine non può attendere 3' chi proviene da Brescia sostando solo 7' tra le nebbie anziché 10'? 3. Perché, anche quando in perfetto orario, il treno da Brescia arriva sul bonario 2 e quello per Milano riparte dal 6 obbligando i viaggiatori ad attraversare al volo 4 binari in modo oltremodo pericoloso per la propria incolumità fisica?».

A metà mattina ecco il commento di Matteo Cerea: «Caro Simone, ormai il cambio a Bergamo da Brescia per Milano è un miracolo. E sicuramente i Dirigenti dell'Ufficio Movimento non sono santi. Confermo quanto hai raccontato. Il treno delle 7.16 per Milano è partito puntuale. Puntualmente mentre lasciavamo la stazione di Bergamo dal piano superiore dell'ultima carrozza ho visto il treno da Brescia arrivare sul binario 2 (o 1 onestamente non sono riuscito a distinguere). Ormai mi sono rassegnato. Uso l'auto fino a Bergamo e prendo il treno per Milano delle 7.16. Ovviamente tranne il lunedì perchè il piazzale della Malpensata è occupato dal mercato.

Proprio ieri (lunedì 18.01.10) il treno delle 19.07 per Brescia è stato soppresso. Che puntualità!!! Per non saltare la cena, aspettando il treno successivo delle 19.38 siamo andati di corsa al McDonald perchè alle 20.30 avevamo un appuntamento a Grumello. Se valutassi quanto spendo per abbonamento annuale trenitalia, benzina, autostrada, manutenzione auto, cene da McDonald, credo che mi converrebbe rinunciare allo stipendio e starmene a casa. Meglio non pensarci».

Alle 11 ecco il commento di Francesco Graziano del Comitato pendolari bergamaschi: «Vorrei segnalare che da qualche giorno il treno 2640 delle 7.16 da Bergamo viaggia con SOLE 6 carrozze a doppio piano. Ing. Martini, doveva essere un caso 6 carrozze anzichè 8 vero? Sembra che ormai questa sia diventata la normalità... Inoltre inviterei chi di competenza a fare un giro per le carrozze: buie, con temperature polari o tropicali, sporche... insomma, sempre peggio...».

k.manenti

© riproduzione riservata