Martedì 26 Gennaio 2010

Scardinano cassaforte dal muro
A Morengo furto da 6 mila euro

Ammonta ad almeno seimila euro il bottino di un furto messo a segno lunedì sera in un'abitazione di Morengo, da cui i soliti ignoti hanno letteralmente scardinato dal muro una cassaforte per poi dileguarsi senza lasciare traccia e senza che nessuno si accorgesse di nulla.

L'episodio è avvenuto a Morengo, nell'abitazione di un 35enne in quel momento al lavoro, in cui i ladri, evidentemente bene informati, si sono introdotti forando semplicemente un serramento in legno.

Individuato il muro con la cassaforte, l'hanno poi scardinata con alcuni attrezzi senza però far troppo rumore, visto che nessuno dei vicini si è insospettito.

Presa la cassaforte, contenente gioielli per circa seimila euro, i ladri se ne sono andati del tutto indisturbati.

Sempre lunedì sera, i carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Treviglio hanno arrestato a Zingonia un marocchino 25enne per detenzione ai fini di spaccio di droga. Alla vista dei militari, il giovane si è dato alla fuga all'interno del condominio Athena 2 e inseguito a piedi fino al 9° e ultimo piano dove non aveva più vie di scampo. I carabinieri l'hanno trovato in possesso di 5 grammi di hashish e 65 euro in contanti.

A Dalmine, invece, i carabinieri di Dalmine con i militari del Reggimento Alpini Vipiteno, hanno arrestato per evasione un nigeriano di 47 anni, residente a Dalmine, pluripregiudicato, con regolare permesso di soggiorno. L'uomo, agli arresti domiciliari, anziché trovarsi in casa al momento del controllo dei militari, è stato rintracciato in strada mentre faceva ritorno a casa.

a.ceresoli

© riproduzione riservata