Giovedì 28 Gennaio 2010

In Alta Val Seriana vive
una marmotta che ... fa le fusa

Sembra una favola, ma è realtà: e il video girato da Angelo Pasini l'estate scorsa lungo il Sentiero delle Orobie ne è la prova migliore. Sulle nostre montagne, in alta valle Seriana, vive una marmotta che ... fa le fusa.  Il roditore non si è fatto pregare, anzi è andato incontro ad un gruppo di amici escursionisti. Senza mostrare timore alcuno li ha raggiunti, ha annusato e leccato i loro scarponi, i loro abiti, si è fatta accarezzare e, per qualche istante, è entrata e uscita da uno zaino appoggiato sul terreno.

Angelo Pasini, l'autore del video, fino a oggi inedito, è un operaio di 45 anni, che vive a Gandellino. È lui che ha raccontato l'avventura capiata quando con Franco Bonetti, Giorgio Rota e Fausto Milesi è partito da Valbondione e superata la baita di Rigù ha raggiunto il lago di Avert. Poi il gruppo si è diretto verso il Simal (2770 metri di quota). A quota 2600 metri l'incontro con la marmotta.

«Mentre eravamo fermi abbiamo notato una marmotta a 50 metri di distanza. Ci veniva incontro abbastanza velocemente. Eravamo immobili, la guardavamo con stupore, le marmotte solitamente, sulle nostre montagne, dopo un acuto sibilo si infilano nelle loro tana, non facendosi mai avvicinare troppo». Questa volta invece non è andata così.

Anche secondo gli esperti si tratta di un fatto singolare, eccezionale. Non si hanno notizie di una marmotta che si lasciasse accarezzare dall’uomo.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 28 gennaio

r.clemente

© riproduzione riservata