Giovedì 28 Gennaio 2010

Romano: camionista di 37 anni
muore per un infarto sotto casa

È stato probabilmente un infarto a uccidere Mattia Vanoni, il camionista di 37 anni, deceduto mercoledì 27 gennaio davanti all’entrata del condominio di via Indipendenza 50, dove abitava con la compagna Gloria. L’uomo, che in precedenza non aveva mai avuto problemi di salute, era sceso in strada per prendere il sacchetto di pane che aveva dimenticato nella propria auto, quando, giunto sul cancello di casa, è stramazzato al suolo colto da un improvviso malore che non gli ha lasciato scampo.

L'uomo è crollato a terra, proprio sotto le cassette condominiali della posta. Quanto accaduto non ha avuto testimoni oculari: infatti nessuno transitava nel punto in cui giaceva ormai senza vita Mattia Vanoni. Solo qualche attimo dopo, un passante, residente della zona, ha notato il corpo del trentasettenne per terra, immobile e privo di conoscenza.

È stata lanciata subito la richiesta di soccorso al 118, ma il personale dell'ambulanza ha purtroppo constatato che per Mattia Vanoni non c’era più nulla da fare. Sul posto si è portata anche una pattuglia dei carabinieri di Romano per verificare le cause del decesso. I funerali svolgeranno venerdì 29 gennaio alle 14,30, nella chiesa di Santa Maria Assunta. Leggi di più su L'Eco di venerdì 29 gennaio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata