Giovedì 28 Gennaio 2010

Spacciatore, condanna record
Espulso dall'Italia per dieci anni

Era agli arresti domiciliari dopo un arresto per spaccio e ieri gli è arrivata la condanna: allontanamento dall'Italia per dieci anni. E' successo a un marocchino di 33 anni di Pianico, che è stato prelevato dai carabinieri di Costa Volpino e portato in questura per le pratiche di espulsione.

Il giovane, senza permesso di soggiorno, era finito in manette il 14 settembre 2009 a Lovere, per aver spacciato due grammi di hashish a un 17enne ungherese: i carabinieri gli avevano poi trovato altri 9 grammi di droga. Finito agli arresti domiciliari a Pianico, per il marocchino il processo è andato avanti e il giudice lo ha condannato a quella che tecnicamente si chiama «espulsione a titolo di sanzione sostitutiva o alternativa alla detenzione». In sostanza, l'allontanamento dall'Italia invece della detenzione in carcere: il giudice l'ha applicata per il tetto massimo, che sono appunto dieci anni.

k.manenti

© riproduzione riservata