Lunedì 01 Febbraio 2010

Ferrovia Bergamo-Orio, il PdL:
«La Provincia sia cabina di regia»

La Provincia diventi «cabina di regia» per coinvolgere istituzioni e mondo economico in favore del collegamento ferroviario Bergamo-Orio al Serio. A chiederlo sono i consiglieri provinciali del PdL, che lunedì pomeriggio hanno annunciato la presentazione di un ordine del giorno a riguardo. Il documento impegna il presidente e la giunta provinciale ad attivarsi con la Regione, il Comitato Expo, le Ferrovie dello Stato, il mondo imprenditoriale ed economico bergamasco perchè venga realizzato il collegamento, «una priorità per il territorio bergamasco».

A spiegare le motivazioni del documento i consiglieri Roberto Magri, Matteo Oriani, Alessandro Sorte, Giuseppe Bettera e Nora Prevedoni. Nell'ordine del giorno il PdL fa alcune premesse di natura tecnica, ricordando che «nel 2009 sono transitati per l’aeroporto di Orio al Serio oltre 7 milioni di passeggeri con un incremento sull’anno precedente del 10,4% e che l’aeroporto bergamasco è stato l’unico ad incrementare il numero di passeggeri rispetto al contesto lombardo». Secondo gli studi del Comitato per l’Expo 2015, inoltre, «tutte le aree a novanta minuti dal sito expo possono essere considerate aree di accoglienza turistica primaria e la provincia di Bergamo rientra pienamente in questa categoria».

I consiglieri del PdL ricordano anche «l’inserimento, nel Documento di Programmazione Economica e Finanziaria Regionale 2010, del collegamento ferroviario con l’aeroporto di Orio al Serio, ritenuto opera necessaria per l’Expo 2015» e rimarcano «il forte interesse verso quest’opera di tutto il mondo imprenditoriale ed economico bergamasco». Fatte queste promesse, chiedono che la Provincia si impegni a portare avanti il progetto, diventando una sorta di cabina di regia che riunisca pubblico e privato.

Il capogruppo Giuseppe Bettera ha sottolineato l’importanza del collegamento ferroviario Bergamo-Orio quale «punto di partenza per il turismo e l’economia del territorio, soprattutto in vista dell’Expo». «L’opera è stata riconosciuta prioritaria anche da Regione Lombardia che l’ha inserita nel documento di Programmazione Economica e Finanziaria Regionale 2010 – ha spiegato Oriani -. La Provincia di Bergamo può e deve fare la sua parte come cabina di regia e sollecitando il mondo imprenditoriale bergamasco che da sempre manifesta un forte interesse nei confronti del collegamento. I tempi stringono». Da parte del PdL, come ha sottolineato il consigliere Alessandro Sorte, «c’è la volontà di portare avanti il proprio impegno su questo fronte7.

k.manenti

© riproduzione riservata