Domenica 07 Febbraio 2010

Gravissimo lo scialpinista
travolto dalla neve sul Grem

È stato trovato vivo, ma è in gravissime condizioni, lo scialpinista travolto da una valanga caduta sul monte Grem, in Val Serina: si tratta di un 45enne che abita a Bergamo, in Città Alta. Le squadre del soccorso alpino sono state mobilitate intorno alle 14,40, quando un compagno di escursione dell'uomo - che aveva seguito un altro percorso - non vedendolo arrivare ha dato l'allarme. Ma la caduta della massa nevosa era stata vista dal paese già intorno alle 9,30 del mattino.

I soccorritori hanno raggiunto il punto dell'incidente, sul versante del Grem che si affaccia verso Zambla. Sul posto anche le unità cinofile specializzate nel rintracciare le persone che restano sepolte sotto la neve.

Lo scialpinita è stato rintracciato abbastanza rapidamente: le operazioni del Soccorso alpino sono partite dal punto - a una quota di circa 1.500 metri - dove l'uomo è stato travolto, con l'ausilio anche dell'elicottero del 118 di Bergamo. Il punto in cui si trovava è stato localizzato intorno alle 15,50: l'uomo è stato subito caricato a bordo dell'elicottero e trasportato all'ospedale SAn Gerardo di Monza.

Ma la sua permanenza sotto lo strato nevoso è stata molto lunga, tanto da aver abbassato la temperatura corporea fino a poco più di 15 gradi. I medici stanno tentando il tutto per tutto per rialzare la temperatura corporea, per consentire la ripresa delle attività vitali autonome.

r.clemente

© riproduzione riservata