Lunedì 15 Febbraio 2010

Carnevale, martedì gran finale
Mandateci le vostre fotografie

Molte sfilate manifestazioni si sono tenute domenica, ma domani, martedì grasso, è la fine del Carnevale. In città sono previste diverse manifestazioni, organizzate dall'assessorato alla Cultura e Spettacolo del Comune di Bergamo, dalla Provincia e dal Teatro Donizetti. Ecco il programma.

«Il Carnevale di Don Gaetano» - Ore 15,30, sfilata di costumi di scena (confezionati dalla sartoria del Teatro Donizetti) lungo l'isola pedonale che comprende il Teatro Donizetti, piazza Matteotti, Palazzo Frizzoni, Sentierone, Quadriportico, piazza Cavour. La sfilata sarà accompagnata da Zanni, Birghella, Arlecchini e dalle maschere di Franz Cancelli, indossate dai ragazzi della Scuola per Attore di Teatro Prova che animeranno il corteo. Ad allietare la manifestazione, musiche tratte dal repertorio donizettiano affidate al Corpo Bandistico Comunale di Ponte San Pietro.

Ore 16,15, «I costumi si raccontano»: sul palcoscenico del Teatro Donizetti i ragazzi e le ragazze sfileranno davanti al pubblico raccontando la storia dei loro costumi e quella degli illustri personaggi ai quali appartengono. Presentano l'evento Luca Viscardi e Rosa Galantino. Ore 16,45 una giuria, presieduta da Don Gaetano, impersonato per l'occasione da Giorgio Zanetti di Zelig, proclamerà vincitori il Re e la Regina del Carnevale 2010 di Bergamo.

Ore 17,15, il Bergamo Musica Festival Opera Ensemble «Gaetano Donizetti», con la partecipazione della soprano Gabriella Locatelli Serio e del tenore Livio Scarpellini, i ballerini della Compagnia Balletto di Lombardia by Pavlova e gli stupendi costumi di Franz Cancelli saranno i protagonisti di un momento musicale e coreutico che vedrà l'esecuzione di pagine tratte da Gaetano Donizetti.

Inoltre, alle 16,30, al Palazzo della Provincia, «Il carnevale popolare dalla notte dei tempo ai giorni nostri»: animazione di strada lungo il percorso da via Tasso a Piazza Pontida. A seguire, Banchetto Carnevalesco nel cortile del palazzo con il Re e la Regina del Carnevale 2010.



Ecco gli appuntamenti in provincia:
CALUSCO D'ADDA, FESTA DI CARNEVALE

Ore 14,30 ritrovo al piazzale del Comune, ore 15 inizio della sfilata in maschera, ore 16 animazione e merenda a cura dell'oratorio S. Giovanni Bosco. Ore 19,30 rogo della vecchia e fiaccolata del Gruppo podistico caluschese per le vie del paese; ore 20,30 processo alla vecchia.


CLUSONE, CARNEVALE E «MISSFRITTELLA»
Ore 14, partenza dal centro sportivo S. Lucio, sfilata dei carri allegorici che arriveranno in Piazza Orologio, dove avverranno le premiazioni. Torna il tradizionale concorso di «Miss Frittella» che premia la cuoca più brava.


SAN GIOVANNI BIANCO, IL ROGO DI ARLECCHINO
Ore 20,30, in piazza IV Novembre, davanti al municipio, tradizionale rogo di Arlecchino. Sarà presente il gruppo folk «L'Arlechì e chi oter zani so fradei». A seguire spettacolo di «torte in faccia».
 
Storia del Carnevale
La parola "Carnevale" deriva dal latino carnem levare, togliere la
carne, e indica il periodo che precede la Quaresima, in cui, secondo la
tradizione religiosa, la carne è proibita; per questo in epoca romana venivano
celebrati i carnesciali, grandi banchetti prima del digiuno. Il
Carnevale dura alcune settimane e termina con il Martedì
Grasso
, giorno in cui si concentrano i maggiori festeggiamenti, prima
che inizi il periodo quaresimale con il Mercoledì delle Ceneri.

Il Carnevale
ha radici antichissime: dai festeggiamenti degli Egizi in onore della Dea Iside
alle "Grandi Dionisiache" greche in onore del Dio Bacco, fino ai Saturnali
dell'epoca romana, in cui venivano sospese le leggi in vigore. Questo
rovesciamento delle norme ha portato alla tradizione di mascherarsi, che dura
tutt'oggi ed è il tratto più caratteristico del Carnevale.


Inviaci la foto della tua mascherina a [email protected]

k.manenti

© riproduzione riservata