Sabato 20 Febbraio 2010

Covo fa la guerra alle zanzare
arruolando pipistrelli e rondini

Pipistrelli e rondini come alleati naturali: così Covo intende fare guerra alle zanzare tigre e a quelle comuni per evitare un'altra stagione calda di notti insonni e punture a persone e animali con il rischio di malattie e infezioni. Il Comune di Covo ha stanziato 2 mila euro per comprare delle piccole casette di legno in funzione di nido per le rondini e i pipistrelli che tra qualche settimana saranno in giro a cercare casa per farci il nido.

Le casette verranno consegnate ai cittadini che ne faranno richiesta tramite un modulo da ritirare presso l'ufficio tecnico comunale e che dovranno installarle all'aperto nei loro giardini e spazi verdi. Così se il Comune provvederà all'alloggio gratis, i pipistrelli e le rondini in cambio dovranno provvedere al vitto ai danni della zanzare di cui sono ghiotti.

«Sarà anche l'occasione di perdere un po' il senso di paura nei confronti dei pipistrelli che sono animali molto utili nell'equilibrio della natura e che spesso vanno a nidificare sui muri delle case» sottolinea Andrea Capelletti, l'assessore all'agricoltura di Covo nella giunta di centro destra guidata dal sindaco Carlo Redondi. C'è già l'ordinanza del sindaco, ci sono tanti consigli e accorgimenti per evitare il proliferare delle zanzare, ma a Covo per quest'anno hanno deciso di impiegare anche i metodi naturali per avere maggiori possibilità di sconfiggere le zanzare.

A Romano di Lombardia invece il sindaco del PdL Michele Lamera ha emanato una dettagliata ordinanza in cui si annunciano controlli e multe da parte della Polizia locale per chi non rispetterà le prescrizioni utili ad evitare il diffondersi delle zanzare, soprattutto della specie tigre. Ma ci sono anche indicazioni come quella di mettere i pesci rossi nelle fontanelle dei giardini domestici e di fare trattamenti a base di insetticida in locali come le caldaie e le cantine e più in generale dove ci possono essere acque ferme o stagnanti, l'habitat ideale per le zanzare.

Entrambi i comuni chiedono la collaborazione dei cittadini tenuto conto che l'80% circa delle problematiche relative alle zanzare riguarda soprattutto spazi e locali privati.

k.manenti

© riproduzione riservata