Martedì 23 Febbraio 2010

Blocco del traffico, ok dei Comuni
in una fascia ridotta di 7 ore

Bergamo aderisce alla chiusura al traffico della pianura padana – stop a tutte le auto, tranne quelle a metano e Gpl – per domenica 28 febbraio dalle 10 alle 17. È quanto deciso lunedì mattina, durante il vertice convocato dalla Provincia, in cui i 36 Comuni della zona critica A1 hanno accolto la presa di posizione proposta nei giorni scorsi dai sindaci di Milano e Torino, ma con scelte diverse: la maggior parte dei Comuni, infatti, aderirà emettendo una vera e propria ordinanza con multe e controlli mentre altri daranno un semplice invito ai propri cittadini a non circolare.

Non mancano anche alcune eccezioni: il Comune di Treviglio, ad esempio, ha deciso di partecipare all'iniziativa solo confermando il provvedimento, già in vigore per tutto il mese di febbraio in tutti i comuni della zona critica, che dispone il blocco della circolazione dei veicoli Euro 0 (benzina e diesel) Euro 1 e Euro 2 diesel, motoveicoli e ciclomotori a due tempi Euro 0, anche nel weekend dalle ore 7.30 alle 19.30.

In sostanza, già a partire da quest'oggi, ogni Comune dell'area critica riceverà una bozza di ordinanza predisposta da Provincia e Comune di Bergamo. In questi giorni ogni Comune deciderà in che modo organizzare il fermo della circolazione. L'invito, naturalmente, è esteso anche a quei Comuni che non fanno parte dell'area critica.

«L'adesione è stata generale, ha coinvolto tutti i rappresentanti dei 22 Comuni presenti al vertice – spiega Massimo Bandera, assessore all'Ambiente del Comune di Bergamo –. Prendo atto che la qualità dell'aria sta migliorando e il provvedimento può essere recepito come impopolare, ma si tratta di un segnale forte di condivisione. È la voce del Nord che agisce in modo coordinato e unito contro lo smog. Il problema è culturale e c'è l'esigenza di promuovere un'attenzione maggiore alle problematiche ambientali. Abbiamo bisogno di fermarci un momento e riflettere».

La maggior parte dei sindaci organizzerà il blocco del traffico proprio seguendo la bozza di ordinanza predisposta da Provincia e Comune, limitando il traffico dalle 10 alle 17, mentre una minima parte proporrà un semplice invito, come hanno annunciato i sindaci di Mozzo e Orio al Serio. A Treviglio, vista la concomitanza della giornata ecologica con la festa della Madonna delle Lacrime, si partecipa confermando il provvedimento, già in vigore per tutto il mese di febbraio in tutti i Comuni della zona critica.
 
Notizie positive da alcuni dei Comuni che non rientrano nei 36 dell'area critica. Elena Poma, primo cittadino di Stezzano, ad esempio, ha già le idee chiare: «Il nostro Comune chiuderà al traffico e può essere da esempio anche per tutti gli altri che sono stati invitati».

Scarica il Pdf allegato con l'elenco dei Comuni che domenica chiuderanno le strade al traffico

k.manenti

© riproduzione riservata