Martedì 23 Febbraio 2010

Spaccia ad uno studente
arrestato un marocchino

Da alcuni giorni la polizia locale aveva ricevuto diverse segnalazioni di un immigrato di colore che spacciava droga agli studenti appena usciti da scuola, vicino alle pensiline della stazione Autolinee. Per questo martedì pomeriggio i vigili hanno organizzato un blitz che ha confermato le segnalazioni giunte in centrale e portato all'arresto di un marocchino di 21 anni, F. E. A., irregolare in Italia e accusato di spaccio.

Il controllo è scattato attorno alle 13,30, orario in cui la stazione Autolinee si riempie di studenti appena usciti dai vari istituti scolastici della zona e che arrivano nel piazzale per prendere gli autobus e tornare a casa, oppure lo attraversano per raggiungere la stazione ferroviaria. La polizia locale si è appostata in borghese e, in effetti, a un certo punto ha notato un nordafricano cedere un involucro a un ragazzo. Subito dopo lo scambio, i vigili sono intervenuti e hanno bloccato il marocchino, mentre il giovane acquirente si è allontanato e non è più stato rintracciato.

L'immigrato ventunenne è stato perquisito e in tasca gli sono state trovate tre dosi di cocaina, del peso di circa un grammo l'una e già termosaldate per essere vendute al dettaglio. L'immigrato è finito in manette con l'accusa di spaccio: probabilmente è la stessa persona che era stata vista anche nei giorni scorsi, e negli stessi orari, spacciare droga sempre a giovanissimi che uscivano da scuola. Questa mattina il marocchino comparirà in tribunale per il processo per direttissima a suo carico.

Anche nei prossimi giorni la zona delle Autolinee verrà monitorata dalla polizia locale per contrastare episodi di questo genere.

a.ceresoli

© riproduzione riservata