Martedì 16 Marzo 2010

Il 19 marzo a Bergamo
la task-force antidroghe

Venerdì 19 marzo farà tappa a Bergamo lo spettacolo itinerante antidroghe «Fughe da fermi»,  ideato e realizzato dalla Comunità di San Patrignano per le scuole superiori nell'ambito del progetto nazionale di prevenzione della tossicodipendenza «WeFree» («Noi liberi»): è in programma al Cinema Concaverde di Bergamo dalle 9 alle 11.30.

La mattinata, scandita anche da incontri e dibattiti, registra il tutto esaurito con 700 studenti iscritti. Allo spettacolo parteciperanno, oltre ai rappresentanti della Consulta Provinciale Studentesca di Bergamo, delegazioni di studenti degli Istituti Superiori di Bergamo città Caniana, Belotti, Galli, Falcone, Natta, Lussana, Suore Sacramentine, e del Turoldo di Zogno. 

Il pomeriggio del 19 marzo, dalle 14.30 alle 16.30, all'Istituto Superiore Caniana di Bergamo (via del Polaresco – zona Longuelo) seguirà un incontro di formazione per i docenti tenuto da Gianpaolo Brusini, tossicologo e responsabile scientifico della Comunità terapeutica di San Patrignano. L'incontro è rivolto in particolare ai docenti che accompagnano le classi alla rappresentazione teatrale e consiste in un intervento mirato alla conoscenza delle metodologie che stanno alla base del progetto “WeFree”, per approfondire le proprie conoscenze, sperimentare nuove metodologie e strumenti innovativi da utilizzare con gli studenti.

Lo spettacolo e l'incontro di formazione sono promossi dall'Ufficio sostegno alla persona e interventi educativi dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo (ex Provveditorato agli Studi) e dalla Consulta Provinciale Studentesca di Bergamo (www.consultastudenti.bg.it), in collaborazione con tutti i Rotary che insistono sul territorio della Provincia di Bergamo e i Rotaract di Bergamo e Treviglio, all'interno dei percorsi di educazione alla salute per la prevenzione delle dipendenze.
 
«La prevenzione dell'uso delle sostanze e più in generale il contrasto alla tossicodipendenza - dice Luigi Roffia, dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo - costituiscono un tema su cui le nostre scuole sono da lungo tempo attivamente impegnate con diversi progetti, spesso in rete con altre istituzioni del territorio, che puntano sulla ricerca degli strumenti più opportuni per dialogare con i ragazzi, confrontarsi sulle loro difficoltà, informarli e prevenire i comportamenti a rischio». 

Il programma della mattinata:
ore 9.00: arrivo degli studenti al Cinema Concaverde
ore 9.30: interventi di Luigi Roffia, dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale Bergamo Fulvia Castelli, assistente del Governatore per il Gruppo Orobico del Distretto 2040 Presidenza della Consulta Provinciale Studentesca di Bergamo
ore 10.00 – 11.30: rappresentazione teatrale “Fughe da fermi”


Lo spettacolo
Attraverso una narrazione dove lo spettacolo si alterna alla informazione scientifica e le parole alle immagini e a suggestioni di visual art, “Fughe da Fermi” nasce per affrontare comportamenti a rischio e disagio giovanile e scalfire, nei giovani del pubblico, quel senso di onnipotenza che spesso rende tutto lecito, offrendo loro strumenti di consapevolezza dei pericoli connessi all'uso di droghe e all'abuso di alcol. Nella direzione di un dialogo “alla pari”, “Fughe da Fermi” propone la formula di comunicazione peer to peer attraverso la testimonianza di Eugenia, una ragazza di 23 anni, entrata in comunità a 18 e ormai alla fine del programma. Ad accompagnarla sul palco il regista e conduttore Pascal La Delfa.

r.clemente

© riproduzione riservata