Giovedì 18 Marzo 2010

Unione inquilini: «Ingiustificati
gli aumenti Aler per i box»

L'Unione inquilini si mobilita con decine di assemblee nei quartieri per protestare contro l'aumento di affitto dei box deciso dall'Aler, aumento che sarebbe ingiustificato visto che non è stato firmato un nuovo contratto Ecco il comunicato.

«L'Aler di Bergamo ha inviato i bollettini del primo trimestre del 2010 con un nuovo aumento di affitto così come previsto dalla legge regionale di Formigoni e della Lega Nord; si tratta del terzo aumento in tre anni che pesa sulle pensioni e sugli stipendi di tanti inquilini già pesantemente colpiti dall'aumento del carovita dovuto alla crisi economica».

«Aler però ha aumentato l'affitto dei box anche agli assegnatari che non hanno firmato il nuovo contratto previsto dalla legge regionale 27/2009. L'Unione Inquilini di Bergamo al contrario sostiene che senza che sia stato firmato un nuovo contratto, l'affitto deve rimanere quello precedente. Per questo motivo il sindacato sta ora preparando, insieme ai suoi avvocati, una causa legale contro l'Aler perché sia il giudice a stabilire la illegittimità di questa pratica».

«Inoltre l'Unione Inquilini ha avviato una campagna, con decine di assemblee che si svolgeranno durante i prossimi mesi nei pressi dei quartieri delle case popolari della provincia di Bergamo, per informare gli assegnatari e per invitarli a mobilitarsi contro questo aumento sino a quando Aler non accetterà di contrattare con i sindacati il prezzo dei nuovi affitti. Per questo sosteniamo che gli assegnatari che hanno ricevuto gli aumenti di affitto del box pur non avendo firmato il nuovo contratto, dovrebbero autoridursi il bollettino e pagare solo l'affitto vecchio».

«Le prime assemblee di questa campagna si svolgeranno a Verdellino venerdi 19 marzo alle ore 19 nella sala della «Cooperativa Anteas» in via Vittorio Veneto 2 e a Treviglio sabato 20 marzo alle ore 15 nell'aula magna della parrocchia del Conventino in via della Pace 10».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata