Giovedì 18 Marzo 2010

Imprese «rumene», crescita boom
In Bergamasca +1.825% in 9 anni

Le imprese che hanno come titolare un rumeno in Bergamasca sono cresciute del 1.825 per cento negli ultimi nove anni. Nel 2009 in terra orobica le imprese rumene erano 511 contro le 28 del 2000: oggi sono il 7,5% del totale della Lombardia. È quanto emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del Registro imprese a marzo 2010, al quarto trimestre 2009, 2006 e 2000, ed Istat 2008.

In tutta la nostra regione si è registrato un vero e proprio boom di imprese rumene: in nove anni in Lombardia sono passate da 400 a 7.000, nella sola provincia di Milano da 200 a quasi 2.000. E in Italia una ditta rumena su cinque ha scelto la Lombardia.

In tre casi su quattro (75%) le imprese con titolare rumeno operano nell'edilizia e nel 7,7% sono commercianti. Ma con qualche sorpresa, dal tassista al centro estetica, dal pony alle lavanderie e sartorie, al giardiniere di professione e alla gelateria.

In Lombardia è prima Milano con 1854 ditte di rumeni, seguita da Brescia e Pavia con circa 800, Cremona e in Brianza con circa 600, Bergamo e Varese con circa 500. E leggendo bene le tabelle si scopre che le imprese sono più che raddoppiate in tre anni nella nostra regione.

Nell'allegato tutti i dettagli e le curiosità dello studio

r.clemente

© riproduzione riservata