Domenica 28 Marzo 2010

Negoziante scopre i ladri in casa
«Mi hanno legato e imbavagliato»

Un commerciante di 63 anni di Borgo di Terzo ha scoperto i ladri in casa ed è finito legato e imbavagliato. E' quello che l'uomo ha raccontato ai carabinieri di Casazza la notte scorsa. Tutto sarebbe successo all'1 di domenica, quando il negoziante è rientrato nella sua abitazione di via Nazionale, dove vive solo.

Sulle scale di casa ha trovato due ladri che gli avevano appena messo a soqquadro l'abitazione: i due, a volto scoperto, di carnagione chiara e con accento dell'Est, avevano una pistola ciascuno. Secondo il racconto del commerciante, lo hanno imbavagliato e gli hanno legato i polsi con del nastro adesivo. Poi sono fuggiti, dopo aver rubato contanti e un telefonino per un valore di 5.700 euro. I ladri sarebbero entrati dal retro dell'abitazione.

Un vicino, arrivato poco dopo il commerciante, ha visto due uomini fuggire e ha pensato che potesse esserci stato un furto: è salito a casa dell'amico e lo ha trovato legato. Lo ha liberato e i due hanno chiamato il 112. I carabinieri della stazione di Casazza sono intervenuti e hanno raccolto la denuncia del 63enne, che non ha avuto bisogno di cure mediche. Le indagini sono in corso.

k.manenti

© riproduzione riservata