Martedì 30 Marzo 2010

Formigoni al quarto mandato
La Lega esplode in Bergamasca

Roberto Formigoni ha surclassato Filippo Penati: i dati dello spoglio dicono che il governatore uscente, e riconfermato, ha battuto il suo rivale con uno scarto - in tutta la Lombardia - di quasi un milione e 100 mila voti. Formigoni si conferma dunque per il quarto mandato consecutivi. Per Formigoni è il quarto mandato, vent'anni alla guida della Lombardia.

Ma a festeggiare è anche e soprattutto la Lega, che nel Nord e a Bergamo in particolare ha raccolto un successo straordinario: i lumbard sono passati dal 25,36 % delle passate elezioni al 36,75 %, con un balzo in avanti di quasi l'11,5 %. Il Pdl (26,64 %) perde dica il 4% mentre il Pd si ferma a quota 16,89 %.

La vittoria alle elezioni regionali «non è la vittoria di una sola persona ma la vittoria di tutto il nostro popolo». Così il presidente della Regione Lombardia ha iniziato il suo discorso alla festa organizzata all'Hotel Marriott dove è arrivato intorno alle 23.30 di lunedì per celebrare la vittoria elettorale nonchè il suo compleanno.

Il presidente è stato accolto da un lungo applauso che lo ha seguito dall'esterno dell'Hotel Marriot fino alla sala principale gremita di sostenitori e di figure di vari esponenti del popolo della libertà.

Nel suo discorso Formigoni si è poi detto molto soddisfatto del risultato e ha ricordato che si tratta della quarta vittoria consecutiva, che il Pdl ha preso più voti rispetto al 2005 infliggendo alla sinistra il doppio del distacco. Il presidente della Regione si è poi soffermato sulla grave illegalità commessa dalla corte di appello di Milano che aveva escluso per una settimana la lista Formigoni dalle elezioni.

Una decisione che «ci ha fatto perdere consensi come dimostra l'astensionismo in Lombardia più alto rispetto ad altre Regioni vicino al Pdl» compromettendo una vittoria «che poteva essere più ampia».

r.clemente

© riproduzione riservata