Venerdì 16 Aprile 2010

Tenta il suicidio con i farmaci
65enne salvato dalla polizia

Ha tentato il suicidio ingerendo due blister di psicofarmaci, ma la polizia, avvisata dalla compagna, è riuscita a rintracciarlo in un hotel e a salvarlo. E' successo giovedì pomeriggio a Bergamo. Un 65enne, da qualche anno in cura per una forma di depressione, verso le 16 ha scritto un messaggio sul computer alla compagna ed è uscito di casa in auto, deciso a farla finita.

La donna è rientrata a casa dal lavoro alle 19, ha visto il messaggio, in cui l'uomo manifestava le sue intenzioni, e ha subito chiamato il 113. La polizia, attraverso il tracciato del cellulare, è riuscita a rintracciare il luogo in cui si trovava il 65enne, in provincia di Cremona, dove l'uomo è nato e ha ancora alcuni familiari. 

In collaborazione con la polizia di Cremona, gli agenti sono riusciti a identificare l'hotel in cui si trovava il 65enne, sono entrati nella sua stanza e l'hanno trovato in stato di semincoscienza, dopo che aveva ingerito due blister di psicofarmaci. Lo hanno subito portato in ospedale dove è stato sottoposto a una lavanda gastrica che ha scongiurato il peggio. Ora l'uomo è ricoverato all'ospedale di Cremona ed è fuori pericolo.

k.manenti

© riproduzione riservata