Venerdì 23 Aprile 2010

Grumello, carabiniere investito
dai rapinatori in fuga: non è grave

Tentata rapina alla filiale del Credito Bergamasco di Grumello del Monte con un carabiniere investito che fortunatamente non è in pericolo di vita. Verso le 13 di venerdì 23 aprile tre banditi, italiani, con il volto coperto e armati di taglierino, sono entrati nell'istituto bancario e hanno spinto tutti gli impiegati e i clienti in uno stanzino.

Qualcuno fuori dalla banca ha però notato qualcosa di sospetto e ha subito avvertito i carabinieri di Grumello del Monte. Il suono della sirena dell'auto delle forze dell'ordine ha indotto i banditi a interrompere la rapina e a scappare, senza rubare nulla. Nel retro c'era un quarto complice che li attendeva a bordo di una Toyota Yaris.

I carabinieri hanno aspettato l'auto al varco allo stop, ma - quando hanno intimato l'alt alla Yaris - il malvivente alla guida non si è arreso, anzi: ha accelerato investendo un carabiniere che ha sfondato il parabrezza con il corpo ricadendo sull'asfalto. Il suo collega ha risposto alla violenza sparando un colpo verso la Yaris che però si è dileguata.  

Il carabiniere travolto, che era cosciente, è stato trasportato ai Riuniti e lamenta un taglio al collo e traumi vari. È stato sottoposto a una Tac, ma le sue condizioni non sembrano gravi. Intanto, gli impiegati e i clienti sono stati lungamente interrogati dai carabinieri allo scopo di ricavare utili informazioni sui banditi.

I malviventi, con il parabrezza in frantumi, si sono diretti verso l'autostrada e sono ricercati da un elicottero e da diverse pattuglie dell'Arma.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata