Mercoledì 05 Maggio 2010

Anniversario di Madre Comensoli
«Perchè il Comune era assente?»

Non è passata inosservata l'assenza di un rappresentante del Comune di Bergamo alle celebrazioni per l'anniversario della canonizzazione di Madre Geltrude Comensoli a Milano. A rilevarla ci ha pensato Claudio Crescini del Partito Democratico, primo firmatario di una interrogazione al sindaco Tentorio, sottoscritta anche da esponenti di Udc, IdV, Lb, nella quale si ricforda che «l'Istituto Suore Sacramentine di Bergamo aveva richiesto la presenza di un rappresentante del Comune di Bergamo alla celebrazione eucaristica svoltasi sabato 24 aprile nel Duomo di Milano presieduta dal cardinale Tettamanzi»

«La Giunta comunale di Bergamo - prosegue l'interpellanza - non ha ritenuto opportuna inviare un rappresentante dell'Amministrazione Comunale», mentre  «un consigliere comunale di maggioranza rappresenterà l'amministrazione a Genova ed in Sicilia per cerimonie inerenti il 150 0 anniversario dell'unità d'Italia».

Ciò premesso i firmatari dell'interpellanza chiedono al sindaco «le motivazioni di tale rifiuto; se non fosse stato più opportuno, in caso di indisponibilità di un assessore, proporre ad un consigliere comunale di maggioranza o di minoranza di partecipare alla cerimonia in rappresentanza dell'amministrazione comunale; se non ritiene opportuno in futuro, in situazioni analoghe, di proporre a consiglieri di maggioranza o minoranza di rappresentare l'amministrazione alle manifestazioni a cui gli assessori non possono partecipare».

e.roncalli

© riproduzione riservata